Su quali criptovalute vale la pena investire nel 2018?

L’anno 2017 è stato testimone di un vero e proprio boom delle criptovalute con indici di redditività in particolare di Bitcoin ed Ether che hanno fatto la fortuna di chi vi ha investito creando un interesse sempre maggiore su queste forme di investimento. Sono molti, ormai, che si pongono l’interrogativo se nel 2018 vale la pena investire o meno in criptovalute. Cerchiamo di capire insieme i trend dei mercati finanziari rispetto a queste nuove forme di investimento.

Ethereum

Grazie al fatto di essere considerata la più convincente evoluzione di Bitcoin e alle potenzialità ancora tutte da esplorare degli smart contracts e delle app condivise sulla blockchain proprietaria, nonché da performances di redditività e di potenzialità sul mercato notevolmente superiori rispetto al Bitcoin, in attesa del tanto atteso sorpasso proprio ai danni di Bitcoin che la innalzerebbe al primo posto tra le criptovalute, Ethereum appare come uno degli investimenti più interessanti del momento. La piattaforma lanciata nel 2013 come concorrente e al tempo stesso step evolutivo rispetto alla regina delle criptomonete, offre tutti i motivi per pronosticarne un crescente successo anche per i prossimi dodici mesi ed oltre.

Ripple

La cosiddetta criptomoneta delle banche in virtù di sponsor come Google e Santander che hanno investito ingenti somme e di caratteristiche tecniche che la pongono tra virgolette a metà strada tra una criptovaluta, una carta bancomat e una cambiale dalle sembianze futuristiche, è caratterizzata da oscillazioni anche verso il basso che un po’ frenano gli entusiasmi verso questa criptovaluta. Va tuttavia considerato che è attualmente la terza criptovaluta per diffusione e che appare tranquillizzante per i mercati finanziari la caratteristica di non anonimato di Ripple rispetto alla maggior parte delle altre criptomonete. A questo dato si deve aggiungere la poca trasparenza che rende nebulosa e incerta la reputazione di molte delle criptovalute che si stanno affacciando sui mercati. Anche certe transazioni in odore di deep web e la considerazione che prima o poi la stretta dei governi si farà sentire per scongiurare scenari di finanziamenti illeciti celati dietro questo tipo di investimenti (un’ipotesi che non è possibile scartare a priori) autorizza ad immaginare un futuro brillante per Ripple e la candida tra le criptomonete più credibili per il 2018.

Bitcoin

Il Bitcoin è tuttora un ottimo candidato per essere considerato un valido investimento anche nell’anno a venire. L’incredibile successo dell’apripista tra le criptomonete può benissimo reggere per i prossimi dodici mesi, proprio in ragione dell’enorme diffusione che ha avuto nel corso degli ultimi anni e dell’altissima redditività che ne è conseguita. Il punto di saturazione di questa criptovaluta è ancora lontano, tuttavia le difficoltà sempre crescenti a minare il Bitcoin e l’impatto ambientale molto alto derivante dal consumo di enormi qualità di energia suggerisce che in un futuro non troppo lontano il Bitcoin sarà soppiantato da altre criptovalute più efficienti e meno inquinanti. Il Bitcoin Cash potrebbe essere l’alternativa futura al Bitcoin in questo senso.

Litecoin

Un’altra delle criptovalute che sta incontrando il favore degli investitori è Litecoin, originariamente nata come criptovaluta alternativa a Bitcoin si sta ritagliando pian piano ho spazio importante sui mercati finanziari. Si tratta di una criptovaluta che ancora non ha registrato il boom per cui è passato Bitcoin ed il cui valore è ancora accessibile.

Fare trading di diverse criptovalute allo stesso tempo

Una delle strategie di investimento più efficaci è quella di fare trading, cioè investire in diverse criptovalute per poi operare dei reinvestimenti e dei cambi tra una criptovaluta e l’altra seguendo l’andamento dei mercati. Aspettare, per esempio, un momentaneo crollo di una determinata valuta che è ragionevolmente ritenuta affidabile rispetto ad altre, investendo così sull’aumento di valore successivo al crollo nel medio e lungo periodo, può essere una forma di investimento interessante. Si tratta in effetti, pur semplificando il concetto, del modo attraverso il quale molte persone si sono arricchite a dismisura con il trading delle criptomonete.