Verge, una nuova criptovaluta da tenere d’occhio

Non c’è solo Bitcoin nel mondo delle criptovalute, accanto alle più popolari valute matematiche, come Ether, Litecoin e Bitcoin Cash ce ne sono molte altre. Alcune, a dire il vero non valgono nulla, altre sono invece decisamente interessanti.

Tra quelle che probabilmente vale la pena tenere d’occhio c’è Verge, una criptovaluta che fa dell’anonimato una delle sue peculiarità e che sta rapidamente scalando la classifica delle più amate dall’utenza.

Tutte le criptovalute, almeno da un punto di vista teorico, rispettano la privacy di chi le utilizza, ma Verge mette questo aspetto al primissimo posto.

Rintracciabile con la sigla XVG, il suo valore è schizzato alle stelle nel corso degli ultimi giorni. L’idea alla base di Verge è quella di creare una moneta che sia sicura e al 100% anonima, oltre che adatta all’uso quotidiano. Si tratta come avrete capito di un progetto a lungo termine, pensato per esprimersi appieno in un futuro nel quale le criptovalute saranno utilizzabili come oggi lo è il denaro tradizionale. Potrete forse andare a fare la spesa in Verge.

Verge oltre che aspirare ad essere più sicura di Bitcoin e altre valute, punta anche ad essere più veloce nelle transazioni, elemento non da poco.

Se volete diversificare i vostri investimenti in criptovalute, Verge potrebbe rappresentare una buona scelta. Per conoscerla meglio visitate il sito vergecurrency.com che peraltro è tradotto (parzialmente) anche in Italiano.

Verge potrebbe essere interessante anche per chi vede nel mining un buon investimento. Questa valuta digitale infatti, grazie ad un supporto multi-algoritmo di data mining migliora la sicurezza e offre un’equa distribuzione di monete ai minatori.